Le ricette della rugiada

Cerca
  • La Rugiada in Bottega

CAVOLFIORI IN PASTELLA

Una verdura che non dovrebbe mai mancare nelle stagioni fredde: il cavolfiore.

Versatile in cucina e dalle tante proprietà benefiche, questo ingrediente candido e dalle globose infiorescenze...diciamo la verità, non piace proprio a tutti!

Ecco allora una ricetta per farlo amare a grandi e piccoli, servendolo come sfizioso antipasto o contorno ricco: il cavolfiore in pastella.

Le tenere cimette vengono avvolte da una cremosa pastella senza uova che una volta immersa nell'olio bollente, grazie allo shock termico, risulterà molto fragrante e impalpabile; permetterà al cavolfiore di sprigionare i suoi migliori sapori e tutta la sua morbidezza. Il cavolfiore in pastella conquisterà tutti... non vi resta che provare e aspettare di ricevere i migliori complimenti!

Difficoltà: facile

Preparazione: 10 min

Cottura: 10 min

Dosi per: 4 persone



Ingredienti

-Cavolfiore1 kg

-Farina 00 130 g

-Sale fino q.b.

-Acqua gassata fredda 200 g

-Olio di semi di arachide q.b


PREPARAZIONE

Per preparare il cavolfiore in pastella eliminate le foglie esterne, strappandole con le mani e con un coltellino eliminate anche la parte del gambo.

Poi sempre con il coltello separate le cimette e tenetele da parte. Nel frattempo occupatevi di realizzare la pastella: setacciate la farina in una ciotola e unite l'acqua frizzante fredda a filo, sbattendo con una frusta.

Una volta ottenuta una pastella liscia, aggiungete un pizzico di sale e immergetevi le cimette di cavolfiore. Versate l'olio di semi in un tegame e scaldatelo fino a che il termometro non raggiungerà la temperatura di 170°, poi prelevate con una forchetta le cimette, lasciate scolare la pastella in eccesso, ed immergete pochi pezzi alla volta nell'olio bollente.

Cuocete i vostri cavolfiori in pastella per 5-6 minuti, fino a che non risulteranno ben dorati.

A questo punto con una schiumarola sollevateli dall'olio e posizionateli su un foglio di carta da cucina, in modo da eliminare l'olio in eccesso. Salate i vostri cavolfiori solo una volta fritti e serviteli ancora caldi.



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti