Le ricette della rugiada

Cerca
  • La Rugiada in Bottega

Focaccia con l'uva

Oggi vi presentiamo questa tipica focaccia toscana preparata con la pasta del pane già lievitata e arricchita, in questo caso, con l'uva fresca. In Toscana esistono diverse ciacce, dolci e salate, tutte preparate con una base di pasta di pane lievitata e arricchita con ingredienti di stagione: si tratta di una specialità legata al periodo della vendemmia e a Firenze viene chiamata "stiaccia".

La ciaccia con l'uva è una vera delizia, semplice da preparare e adatta per una sana merenda!



Difficoltà: Facile

Preparazione: 30 min

Cottura: 50 min

Dosi per: 8 persone

Costo: Basso

Nota più il tempo necessario per far lievitare la pasta di pane

INGREDIENTI

375 Calorie per porzione

PER IL CONDIMENTO

Zucchero 100 g

Uva nera (o uva fragola) 800 g

Olio extravergine d'oliva 8 cucchiai


PER LA PASTA PER IL PANE

Lievito di birra fresco 12 g

Malto 1 cucchiaino

Acqua 300 ml

Farina 0 500 g


PROCEDIMENTO

Per realizzare la focaccia con l’uva iniziate preparando la pasta di pane: sciogliete il lievito in poca acqua tiepida (prelevata dalla quantità totale di acqua prevista per la ricetta) e aggiungete un cucchiaino di malto (oppure zucchero o miele), poi mescolate il tutto e lasciate riposare per qualche minuto.

Mettete la farina setacciata in una planetaria, aggiungete il composto di lievito, acqua e malto e cominciate ad impastare con il gancio, aggiungendo a filo l’acqua restante.

Quando avrete ottenuto una consistenza liscia e morbida, classica dell’impasto per il pane, trasferite il composto su una spianatoia infarinata e lavoratelo brevemente con le mani.


Formate una palla e mettetela in una terrina, coperta con la pellicola (o un canovaccio pulito e inumidito), quindi lasciate lievitare per un paio d’ore nel forno, spento e chiuso ma con la luce accesa: l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume.


Quando la pasta per il pane sarà pronta, trasferitela nuovamente nella planetaria e impastatela con 50 gr di zucchero e 4 cucchiai di olio, per altri 5 minuti (se preferite potete fare la stessa operazione manualmente, stendendo l’impasto su una spianatoia infarinata e lavorandolo con le mani). Prendete l’uva, lavatela sotto l'acqua fredda corrente e staccatene tutti gli acini.


Dividete ora la pasta di pane in due parti e stendetele entrambe con l’aiuto di un mattarello, fino ad ottenere lo spessore di 1 cm. Oliate una teglia delle dimensioni di 40 x 30 cm, aiutandovi con un pennello, quindi adagiate una sfoglia di pasta e cospargetene interamente la superficie con metà della quantità totale d’uva, un cucchiaio di zucchero e dell’olio extravergine di oliva.


A questo punto coprite il tutto con la seconda sfoglia di pasta, sulla quale porrete i restanti acini d’uva, quindi spolverizzate con lo zucchero e cospargete la superficie della focaccia con l'olio di oliva che rimane. Infornate la focaccia per 50-60 minuti in forno preriscaldato a 180°; quando sarà pronta fatela raffreddare e servitela tagliata a pezzi.


CONSERVAZIONE

Consigliamo di mangiare la focaccia con l'uva entro la giornata, se lo desiderate potete conservarla per un paio di giorni al massimo, chiusa in un contenitore ermetico e posta in frigorifero.


CONSIGLIO

Variante per viziati: tagliate a metà tutti gli acini e togliete da ciascuno i semini (i vinaccioli). Ci metterete un tempo quasi infinito ma chi la mangerà vi sarà grato a vita: se non altro raccoglierete crediti :) Sulla farcitura, sono indecisa se preferire la versione con il mosto (da leccarsi i baffi) o quella salata, con una spolverata di rosmarino e ripiena di formaggio: voi che ne pensate?

10 visualizzazioni
  • link fb
  • link instagram
La Rugiada in Bottega di Luisa Mirabile - P.I. IT10312860967 - REA: PR 273863 - codice fiscale: MRBLSU81R48H264A

©2020  edited by Elf Marketing & Communication