Le ricette della rugiada

Cerca
  • La Rugiada in Bottega

Torta di fichi e mandorle

I fichi con la loro dolcezza e il gusto zuccherino scandiscono piacevolmente le giornate di piena estate.

Oggi vogliamo invitarvi a tuffarli in una torta dal bel colore ambrato, come l'abbronzatura alla fine delle vacanze: la torta di fichi è il modo migliore per salutare la bella stagione! Questo dolce è facilissimo da preparare e, soprattutto, buonissimo da mangiare. Lasciatevi conquistare dal morbido e profumato impasto di questa torta in cui tuffare i fichi sodi e polposi... E non dimenticate di impreziosirli con mandorle a lamelle e zucchero di canna che darà a questi frutti un bel colore dorato.


La torta di fichi, ottima come merenda o come dessert, è perfetta per sfogliare foto e cartoline dell'estate trascorsa: siete pronti a gustarla insieme ai vostri amici, mentre ripensate alle vacanze e già sognate il prossimo viaggio?




INGREDIENTI

299 Calorie per porzione INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 22 CM DI DIAMETRO

Fichi 300 g

Farina 00 150 g

Farina di mandorle 50 g

Burro biologico Iris (a temperature ambiente) 100 g

Latte intero 45 g

Uova medie 2

Scorza di limone 1

Zucchero100 g

Sale fino1 pizzico

Lievito in polvere per dolci 10 g


PER DECORARE

Mandorle in scaglieq.b.

Zucchero di canna q.b.


PER IMBURRARE E INFARINARE LO STAMPO

Burroq.b.

Farina 00q.b.


PROCEDIMENTO

Per preparare la torta di fichi partite dall'impasto: mettete nella planetaria il burro a temperatura ambiente tagliato a tocchetti e unite lo zucchero, lavorando a velocità medio-bassa fino a quando non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso.


In una ciotola sbattete le uova con una forchetta e unitele a poco a poco nella planetaria, fino a quando non si saranno bene incorporate.

Aggiungete il pizzico di sale e, sempre mentre la planetaria è in funzione, unite anche la scorza di limone grattuggiata. Mentre la planetaria continua a lavorare, in una ciotola a parte setacciate le polveri: la farina 00, la farina di mandorle e il lievito e poi unitele, un cucchiaio alla volta, nella planetaria in funzione.

Quando anche le polveri saranno bene incorporate unite a filo il latte a temperatura ambiente. Lavorate ancora l'impasto fino a quando il latte non sarà assorbito. A questo punto versate l'impasto in uno stampo con cerniera da 22 cm di diametro, imburrato e infarinato.

Aiutandovi con una spatola, distribuite e livellate in modo uniforme l'impasto nella teglia.

Ora potete passare ai fichi: sbucciateli, togliate via la parte finale, quindi ricavate delle fettine non troppo spesse. Riprendete lo stampo e iniziate a disporre a raggera le fettine di fichi, procedete con le altre fino a riempire la superficie, partendo dal perimetro esterno poi procedendo mano a mano verso il centro. Guarnite la superficie con le mandorle a scaglie e spolverizzate con lo zucchero di canna. Una volta che avrete finito di guarnire la torta infornatela in forno statico preriscaldato a 170° per 40-45 minuti. Durante la cottura lo zucchero di canna darà un colore ambrato alla superficie della torta ma se dopo la prima mezz'ora di cottura vi sembra che si colori troppo, copritela con un foglio di carta stagnola e proseguite la cottura.


Al termine della cottura fate la prova dello stecchino: se infilzando la torta lo stecchino esce asciutto e pulito significa che è pronta. Una volta sfornata lasciatela raffreddare e poi sformatela. La vostra torta di fichi è pronta per essere gustata!


CONSERVAZIONE

La torta di fichi si conserva per un giorno sotto una campana di vetro, a temperatura ambiente. Si può congelare una volta raffreddata completamente.


CONSIGLIO

Potete rendere la vostra torta di fichi ancora più ricca e golosa servendola accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia.

6 visualizzazioni
  • link fb
  • link instagram
La Rugiada in Bottega di Luisa Mirabile - P.I. IT10312860967 - REA: PR 273863 - codice fiscale: MRBLSU81R48H264A

©2020  edited by Elf Marketing & Communication